Ravioli cinesi

I wonton sono i tipici ravioli cinesi ripieni di carne macinata, gamberetti, cipolla, verza e funghi.

Questa ricetta dei ravioli cinesi, i wonton appunto, mi è stata data anni fa da una signora italiana che mi ospitò a Il Cairo.
Semplice e dal risultato garantito non l’ho più abbandonata quando ho voglia di sapori orientali tra le mura di casa.

Ingredienti:

Per la pasta:
400 g di farina 00
250 g di acqua
1 pizzico di sale

Per il ripieno:
500 g di carne macinata di maiale
1 verza
Mezza cipolla bianca
1 spicchio d’aglio
2-3 funghi cinesi (solo il cappello) o 4-5 champignon
6 gamberoni sgusciati
olio di semi di mais
sale q.b.

Olio di semi per friggere

Salsa di soia per condire

Impastare farina, acqua e sale per preparare la pasta; ottenuto un panetto liscio ed omogeneo lasciatelo riposare per mezz’ora coperto con un canovaccio.

Nel mentre preparate il ripieno mettendo in una padella un filo di olio di semi di mais, la cipolla tritata finemente, lo spicchio d’aglio, i funghi tagliati a pezzettini e la carne macinata. Cucinare per alcuni minuti finché la carne si sarà colorata per bene.
Togliere lo spicchio d’aglio e far raffreddare. Quando il composto sarà intiepidito aggiungere la verza tagliata finemente ed i gamberoni a pezzetti. Amalgamate per bene il tutto aggiungendo una presa di sale.

Tiratr la pasta ottenendo una sfoglia sottile. Tagliatela con un coppapasta tondo, riempitela con il composto e richiudetela a mezzaluna chiudendo bene i bordi con i rebbi di una forchetta.

Friggere i ravioli in olio di semi per alcuni minuti; quando sono leggermente dorati fateli cuocere per circa 10 minuti in una pentola con del brodo.

Scolarli e servirli con salsa di soia.